Peri trentossi, Pyrus communis spina carpi, Rosaceae

Peri trentossi o peri duri. ma anche peri spini. Il nome botanico è infatti Pyrus Communis Spina Carpi, della famiglia delle Rosaceae ed era già conosciuto in epoca romana col nome di Pyrus picena (G.Plinio: Naturalis historia e L. G. M. Columella: De re rustica). Frutto tipico della collina veronese, molto apprezzato, prima dell’avvento del mercato globale, per la bontà e la durata dei suoi frutti. In cantina si mantenevano fino ad aprile e venivano spesso cotti nel camino, alla sera, sotto le braci. Il termine Trentossi potrebbe aver a che fare con la durezza della polpa.
__________________________________________________

Un sabato mi ero perso tra prati dal codego divelto dai cinghiali, castagni e aculei di istrici. Non in Appennino, ma tra la contrada fantasma dei Metani e la Rocchetta Alta, sul versante sinistro del Vaio di Squaranto. Ripasso ai Margiuni e mi fermo a parlare con l’anziano signore visto prima, il signor Piccoli.
“Come mai zà de ritorno?”
“Eh, gh’era i cartei de cacia al cinghial, e no me fidava de andar zò. Voléa andar ai Sengi…”
“Come mai conossito i Sengi?”
E gli parlo di Preare, Casetta Squazza, da lui pronunciata come Scoassi.
“Ma da quanto tempo abitelo qua?”
“Eeh, me papà l’era de l’oto (1908) e l’è morto a novantasiè ani. Me nono l’è vissùo fin a 84 ani. Vedìto quel Pero lì (nel campo appena oltre l’inizio dello sterrato che porta a Cancello)? L’è un Pero Trentosso: el g’à quasi dosento ani! E seto parché? Me nono, l’era un bocieta, el stava arando el campo, parchè te devi savèr che qua na olta i arava i campi. Col versòr el gh’era andà in costo ala pianta, che l’era zà granda, scortegandola. Alora me nono l’à ciapà na verga e l’à batudo me papà, disendoghe che le piante bisogna rispetarle”.Altri tempi, altri Uomini.…e la grandezza dei Piccoli. In fin dei conti adesso il Nonno è il Pero Trentosso.
(Racconto di Michele Dall’O’)

In questo sito potrai trovare informazioni utili per organizzare una vacanza o una escursione in una delle zone più belle d’Italia.

Paesaggi ricchi di storia e di interesse naturalistico si accompagnano ad una proposta enogastronomica e di accoglienza di primissima qualità.


Iniziativa realizzata con il contributo di
Regione del Veneto - Assessorato alle Politiche sociali, Volontariato e Non Profit
Fondazione Cariverona
Ser.i.t. srl
 

© 2022 - Colline Veronesi

Progetto promosso dall'Associazione di Promozione Sociale IL CARPINO | info@collineveronesi.it