Back

Verona: Quinzano - S.Rocchetto - Val dei Ronchi - Battaglia

Descrizione

Questa escursione ha come punto di inizio Piazza Angelo Righetti a Quinzano (107 mslm) 13.h50. Si imbocca via Lavello (direzione nord) e dopo qualche decina di metri si devia a sinistra per Via San Rocchetto. Al prossimo bivio si gira a sinistra e ci si inerpica per la stradina cementata che porta all’eremo di San Rocchetto. Salendo per la Via Crucis, si arriva a San Rocchetto (163 mslm), 15minuti dalla partenza. Visitato l’eremo e osservato il panorama verso la città, con le spalle rivolte verso la pianura, si prende a sinistra per il sentiero CAI D, Dorsale delle Colline. Il sentiero corre lungo la linea di livello attorno al Monte Cavro, tra muretti a secco e in mezzo all’asparago selvatico (sparasine, in dialetto) e agli ulivi. Si lascia perdere una stradina in cemento che scende a contrada Carli, e si prosegue in salita per breve tratto in cemento. Quindi si prende un sentiero a sinistra e, ad un bivio lì appresso, si va a destra per la capezzagna che poco dopo diventa asfalto. Si abbandona il percorso CAI D, che prosegue in discesa a sinistra per una “vajola” (30 m dalla partenza); come pure si tralascia la stradina di cemento a destra che sale sul Monte Cavro e ritorna a Quinzano attraverso via Ca’ Nove Ronchi. Si prosegue invece diritti per la capezzagna che entra nella Val dei Ronchi: di fronte, sulla destra, il monte Triarcole e giù in basso a sinistra il Taglio della Conca, il progno che corre lungo la Val dei Ronchi. Proseguendo verso est, si arriva al bivio (14 h27)con l’asfalto di via Ca’ Nove Ronchi: si va diritti e al bivio tra lo sterrato che rimane alto e quello che prosegue nella piana dei Ronchi, si sta alti (45 minuti dalla partenza). Si entra così in Val dei Ronchi: ad un bivio (strada cementata a destra che andrebbe al Capitello di San Vincenzo e da cui si proverrà al ritorno) si prosegue diritti per lo sterrato. Come pure al successivo bivio (per la contrada Battaglia, 1 ora 5 minuti dalla partenza). Si prosegue ancora per la capezzagna finché non si trova un sentiero che svolta su a sinistra: si va su per la capezzagna (1 ora e 10 minuti). Prendendo un bivio a sinistra, la stradina si fa cementata, (1 ora e 20 minuti). Proseguendo per strada cementata, si esce da un cancello (con cartello di proprietà privata, 1 ora e 20 minuti). Qui si gira a sinistra e dopo breve salita si raggiunge la contrada Battaglia (334 mslm). Si risale quindi la strada asfaltata; al primo tornante, panorama su collina e Villa Mattei sulla destra, mentre proseguendo si arriva ad un gruppo di case denominato Nane Ua; 1 ora e 40 minuti. In breve si raggiunge l’asfalto di via Are Zovo (367 mslm), - cartello con civici 28-32b. Qui si oltrepassa la strada e si prende subito di fronte una capezzagna-mulattiera che si perde in un uliveto. Si scende tra gli ulivi, fino all’ultima “quara” al limitare del bosco. Si procede quindi lungo il muretto a secco, finché non si vede partire un sentiero che va giù verso il Vajo di Quinzano. Il sentiero prosegue in discesa nel vajo fino ad un bivio , 2 ore e 5 minuti dalla partenza, dove si gira nettamente a destra, rimanendo sulla linea di livello, in un bosco di lecci, con qualche tronco che ostruisce il cammino. Si sbuca in un uliveto, con rampetta in cemento chiusa da catena a destra -2 ore e 15 minuti. Qui si prosegue diritti per strada forestale, lasciando poco dopo sulla sinistra la deviazione che porterebbe giù nel vajo di Quinzano e poi ai Patrizi. La strada forestale si fa capezzagna si contorna di qualche annesso rustico e finisce sull’asfalto di via Are Zovo in prossimità del Capitello di San Vincenzo (308 mslm). Guardando il capitello, la stradina bianca a sinistra porta al Bitto e non si percorre. Si scende invece per asfalto verso Quinzano e al terzo tornante si prende la capezzagna a destra (2 ore e 20 dalla partenza). Sulla sinistra, si ha adesso il monte Triarcole. Si segue la capezzagna che va giù molto ripida sulla Val dei Ronchi. Dopodiché la carrareccia va a immettersi nella stradina di cemento -2 ore e 50 dalla partenza- al secondo tornante di quest’ultima, si piega quindi a sinistra e in breve si arriva in Val dei Ronchi -2 h 55m. Si gira a sinistra per lo sterrato fatto all’andata e si arriva sull’asfalto di Via Ca’ Nove Ronchi. Seguendo l’asfalto in discesa si ritorna in Via SanRocchetto e da qui, in breve, in piazza Righetti a Quinzano (3 ore e 20 minuti dalla partenza).

Markers - Way point

Bivio Ronchi

Dove lo sterrato si diparte: si segue lo sterrato "alto".

Bivio per capitello San Vincenzo

C'è un primo bivio, sulla strada sterrata 'alta', della Val dei Ronchi, che conduce atraverso una capezzagnan cementata al capitello di San Vincenzo sulla via Are Zovo, sopra il Monte Triarcole.

Quinzano

San Rocchetto

Eremo immerso negli ulivi. Alle sue spalle un punto di osservazione astronomico di origine preistorica.

1° Bivio Battaglia

C'è un (secondo) bivio a destra - dopo quello che porta al Capitello di san Vincenzo, che conduce a Battaglia. Il percorso prosegue fino ad un terzo bivio


Bivio Ronchi Battaglia

Giunti quasi alla fine della Val dei Ronchi, si piega a destra in salita per una capezzagna che poco diventa di cemento.


Contrada Battaglia

Bella corte esposta a sud

Bivio Fontana

A questo bivio si va a sinistra, verso Battaglia.

Nane Ua

Contrada posta sopra Battaglia. Poco si incontra via Are Zovo (la strada dei dotori)


Bivio per Patrizi

Attraversato l'uliveto e individuato, dopo l'ultima quara, il sentiero che si inoltra in discesa nel Vajo di Quinzano, si agiunge ad un bivio e si gira a destra.

Via Are Zovo

Dopo Nane Ua si arriva alla strada asfaltata che da Quinzano porta a Montecchio (via Are Zovo). Si attraversa e si procede per una capezzagna che conduce in un campo di ulivi. Si attrversano in discesa tutte le quare fino a che non si individua un sentierino che scende nel vajo di Quinzano.


Capitello S. Vincenzo

Guardando il capitello, la stradina bianca a sinistra porta al Bitto e non si percorre. Si scende invece per asfalto verso Quinzano e al terzo tornante si prende la capezzagna a destra.

Bivio per ritorno a Val dei Ronchi

Giunti al capitello di San Vincenzo, si prosegue in discesa per asfalto e ad un tornante verso sinistra si prende la capezzagna a destra che porta giù in Val dei Ronchi.

Stradina Cemento

Verona: Quinzano - S.Rocchetto - Val dei Ronchi - Battaglia

Giro sulle colline ad ovest di Quinzano.


Come arrivare

Piazza Righetti a Quinzano, raggiungibile con linea ATV 24 (96 al sabato e la domenica).

3 ore e 20 minuti; 10,3 km ; 270 m dislivello

Attenzione a trovare la traccia nell'uliveto dopo via Are.

Misto (asfalto, sterrato, capezzagna sentiero)

Tutte (estate nel tardo pomeriggio)

Assente
Non viene effettuata la manutenzione
Colline veronesi
a piedi 

Legenda simboli

albero monumentale Albero monumentale area archeologica Area di interesse archeologico bosco Bosco
casa / rifugio / centro abitato Casa / Rifugio / Centro abitato chiesa Chiesa cippo Cippo / Monumento
area di interesse geologico Area di interesse geologico incrocio Incrocio punto panoramico Punto panoramico
punto piu alto Punto più alto sul percorso segnavia Segnavia sorgente Sorgente
partenza estpartenza nordpartenza ovestpartenza sud Partenza verso...            

Iniziativa realizzata con il contributo di
Regione del Veneto - Assessorato alle Politiche sociali, Volontariato e Non Profit
Fondazione Cariverona
Ser.i.t. srl
 

© 2017 - Colline Veronesi

Progetto promosso dall'Associazione di Promozione Sociale IL CARPINO | info@collineveronesi.it