Back

Verona: Avesa - Vajo Galina

Descrizione

Questa escursione raccoglie tutti gli ambiti collinari: uliveto, prato arido, bosco, fondo Vajo e dorsale collinare. Si parte dal parcheggio di Via Benini, poco prima dell'incrocio con Via Pasa, dopo le ultime case di Avesa. Si percorre la strada asfaltata fino a poco prima dell'imbocco della Val Borago. Prima di un'abitazione, si svolta a destra: si prende la capezzagna che in breve diventa sentiero. Si prosegue fino ad un ponticello sul Progno Galina dove si svolta a sinistra e si ritorna sulla strada per Montecchio. Al primo tornante si prende la stradina a destra seguendo le indicazioni per Villa Guardini. Giunti alla Villa, si può visitare, su appuntamento, il Museo WWF del Vajo Galina. Dalla Villa si entra nel parcheggio e si imbocca il sentiero naturalistico dell'Oasi percorrendolo completamente fino a giungere sul fondo del Vajo. Si inverte la direzione percorrendo il versante sinistro verso valle, fino alla briglia dove si apre un prato. Qui si piega tutto a sinistra, risalendo la collina su un sentiero molto esposto che fiancheggia un Vajo secondario. Si arriva ad un bivio con un sentiero più evidente: si svolta a sinistra e in breve si giunge all'Agriturismo "Al Porcellino".  Si imbocca lo sterrato a sinistra e si arriva alla strada asfaltata dei Gaspari, in prossimità della Chiesetta di San Vincenzo. Qui si piega a destra e si prosegue fino all'incrocio con Via Bonuzzo Sant'Anna tenendo la destra, seguendo le indicazioni del Centro Ippico Colle Arzan. Si passa davanti al Centro e si scende su asfalto fino alla Torretta Austriaca. Di lì si prosegue su sterrato stretto tra due reti di recinzione. Fino ad incrociare un sentiero sulla sinistra e che segue il perimetro della rete di recinzione. Si entra nel bosco, evitando la traccia a sinistra e piegando a destra. Si segue il sentiero raggiungendo il ponticello sul Progno Galina già indicato. Qui si torna al punto di partenza seguendo lo stesso percorso dell'andata.

Markers - Way point

Partenza

Ponte Vajo Galina

Villa Guardini - Sede Museo WWF

Fondo Vajo Galina

Classico fondo Vajo della collina veronese.

Briglia Vajo Galina: girare su a Sx

Percorsa la selva nel Vajo, si giunge in prossimità di una briglia idraulica, dove anche, a sud, si apre un prato.

Bivio Centro Ippico Arzan: girare a Dx

Percorso l'asfalto di via San Vincenzo, prima dei Brabesi si gira a destra seguendo le indicazioni per il centro ippico o il B&B

Documenti allegati

Depliant del WWF
Contiene informazioni ecologiche sull'Oasi WWF del VAjo Galina.

Flora e fauna

Cervo volante, Lucanus cervus

Foto di Remo De Togni

famiglia Lucanidi, ordine Coleotteri

Argynnis paphia

Farfalla della famiglia delle Nymphalidae.

Cacyerus marshalli

Farfala aliena.

Verona: Avesa - Vajo Galina

Escursione nell'Oasi WWF del Vajo Galina attraverso tutti gli ambienti offerti dalla collina.

Come arrivare

Parcheggio di Via Benini. Oppure dal capolinea dell'autobus 23.

4 Ore (con visita al Museo WWF); 7,7 km; 200 m

D'estate traccia sul fondo del Vajo difficile da identificare. Dopo la briglia salita su tratti esposti.

Asfalto, sentiero, sterrato

Tutte, tranne le ore centrali estive.

Assente
Non viene effettuata la manutenzione
Colline Veronesi e WWF
a piedi 
  • thumb
    Orchis Simia

Legenda simboli

albero monumentale Albero monumentale area archeologica Area di interesse archeologico bosco Bosco
casa / rifugio / centro abitato Casa / Rifugio / Centro abitato chiesa Chiesa cippo Cippo / Monumento
area di interesse geologico Area di interesse geologico incrocio Incrocio punto panoramico Punto panoramico
punto piu alto Punto più alto sul percorso segnavia Segnavia sorgente Sorgente
partenza estpartenza nordpartenza ovestpartenza sud Partenza verso...            

Iniziativa realizzata con il contributo di
Regione del Veneto - Assessorato alle Politiche sociali, Volontariato e Non Profit
Fondazione Cariverona
Ser.i.t. srl
 

© 2017 - Colline Veronesi

Progetto promosso dall'Associazione di Promozione Sociale IL CARPINO | info@collineveronesi.it