Back

Negrar: S. Maria - San Vito

Descrizione

Partenza da Valfiorita, in via delle Magnolie. Tenendo la destra scendiamo nella tenuta Novare dove incontriamo due abitazioni rurali rispettivamente Colombara e Cà dei Scarpi. Mantenendo la sinistra troviamo villa Mosconi- Bertani.
Costeggiamo il muro della tenuta sino a raggiungere un'abitazione rurale abbandonata sulla destra; proseguiamo sino a un bivio. Teniamo la destra, fiancheggiamo  un altro rudere sulla sinistra e, seguendo le indicazioni, ci troviamo difronte villa Zamboni.  Da qui prendendo sia la destra che la sinistra si arriva in località di San Vito dove svetta il campanile romano e villa Renzi.  Torniamo ora a villa Zamboni tenendola sulla nostra sinistra e proseguiamo per un rettilineo sino all’arco di Giove.
 

Markers - Way point

Villa Novare

Fu eretta nella prima metà del ‘700 dal conte Giacomo Fattori.
La costruzione è maestosa, di stile classicheggiante e si articola in un corpo centrale e due ali laterali che racchiudono il giardino. Il cortile è racchiuso da un’elegante cancellata.
L’ala orientale comprende la cappella di San Gaetano, affiancata dal piccolo campanile. Il tutto è stato costruito in tufo tenero della Valpolicella, che conferisce alla Villa un colore chiaro.
All’interno, il salone centrale è interamente affrescato , così come le numerose stanze della tenuta.
Il grande parco si stende alle spalle della Villa, dove sette sorgenti danno vita ad un piccolo laghetto, nel rispetto dei canoni artistici neoclassici.

Villa Renzi

La villa è organizzata intorno ad una corte il cui lato principale è occupato dalla casa dominicale; i tradizionali edifici rustici che completavano la composizione sono stati sostituiti da corpi di fabbrica di un livello più bassi. Difficile ricostruire la storia dell’edificio a causa delle notevoli integrazioni che furono realizzate nel corso dei secoli; la facciata attuale mostra linee settecentesche ma non è escluso che le origini del complesso possano risalire al XV secolo. L’interno della villa presenta la tipica disposizione con salone centrale, sottolineato in facciata dalla bella scalinata a doppia rampa.

Villa Zamboni

Questa villa originariamente di proprietà della famiglia Rovereti, che possedeva anche un’altra villa in località Tomenighe, ora appartiene all’istituto religioso Don Calabria; il palazzo restaurato negli anni ’60 è in stile militaresco con due garritte che chiudono, alle estremità, il muro e con due statue di soldati napoleonici sul fronte. L’edificio si compone di due ali, quella di sinistra, datata 1763 e quella di destra, più recente. Interessante inoltre la cappella dedicata al Salvatore che presenta una piccola grotta artificiale decorata con altorilievi zoomorfi.

Arco di Giove

Si dice che il nome derivi da un percorso paesaggistico, composto da un viale alberato, in cui si alternavano punti di sosta a statue di divinità greco-romane. Il sentiero si spingeva fino alla cima del poggio prospiciente alla villa Zamboni e culminava in un belvedere su cui sorgeva un arco con una statua di Giove che lasciò il nome anche alla vicina casa colonica. Già da parecchi anni le statue degli Dei sono andate disperse a testimonianza di questo percorso, rimane solo, solenne, l'arco in pietra.

Chiesa di San Vito

Costruita nel 1806 da Antonio Tizzoni e Laura Rambaldi, sorge al posto di una cappella di appartenenza dell’abbazia di San Zeno del XII-XIII secolo, di cui rimane solo il campanile romanico a base quadrata, anch’esso ricostruito. Questo campanile, composto da blocchi di calcari a cui si alternano file di cotto presenta, su ogni lato della cella campanaria, due ordini di bifore e sulla sommità una pina. Unico elemento rimasto dell’antico monastero databile al sec XII°, grazie ad una fedele ricostruzione del 1955 è stato riportato al primitivo aspetto, con doppia cella campanaria bifora, unico esempio di tutta la Valpolicella. Alla base, una stanzetta senza luce alta circa due metri, secondo la voce comune, serviva da prigione.

Negrar: S. Maria - San Vito

Tratto da: I sentieri storici di Negrar: Percorso n. 2 Blu 

Come arrivare

Parcheggia a villa Novare

3.5
Media
Primavera - Estate
Presente
Non viene effettuata la manutenzione
Comune di Negrar
a piedi 
  • thumb
    Campanile di San Vito

Legenda simboli

albero monumentale Albero monumentale area archeologica Area di interesse archeologico bosco Bosco
casa / rifugio / centro abitato Casa / Rifugio / Centro abitato chiesa Chiesa cippo Cippo / Monumento
area di interesse geologico Area di interesse geologico incrocio Incrocio punto panoramico Punto panoramico
punto piu alto Punto più alto sul percorso segnavia Segnavia sorgente Sorgente
partenza estpartenza nordpartenza ovestpartenza sud Partenza verso...            

Iniziativa realizzata con il contributo di
Regione del Veneto - Assessorato alle Politiche sociali, Volontariato e Non Profit
Fondazione Cariverona
Ser.i.t. srl
 

© 2017 - Colline Veronesi

Progetto promosso dall'Associazione di Promozione Sociale IL CARPINO | info@collineveronesi.it